Checkpoin tamponi coronavirus a Pesaro, si andrà in auto

Le indicazioni dei protocolli medici per il covid-19 sono chiari: dopo 14 giorni dalla scomparsa dei sintomi è necessario sottoporsi a 2 tamponi nell’arco di 24 per dichiararsi guariti e non più contagiosi. Malgrado ciò in provincia di Pesaro ancora tutto questo controllo non è possibile, in quanto persone ormai guarite non hanno ricevuto neanche il primo tampone. Per questo motivo non hanno diritto a questa procedura. Resteranno “ad libitum” in questo limbo di esco-non esco.

Per facilitare comunque queste operazioni di controllo della guarigione da covid19 tramite il doppio tampone il comune di Pesaro ha attrezzato un Check point tamponi in via dei cacciatori. Le persone che dovranno sottoporsi ad doppio tampone saranno chiamate dall’asur e dovranno recarsi al check in automobile. Senza scendere verrà loro fatto il tampone in due giorni consecutivi e riceveranno in breve tempo il responso a casa.

Tutto ben organizzato se non fosse che queste procedure stiano subendo un grosso rallentamento, sembra infatti che inizino a mancare i reagenti per il test. Il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci ha quindi contattato il Governatore delle MArche Ceriscioli che ha assicurato di perfezionare meccanismo organizzativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.