Decreto liquidità – quando arriveranno i soldi alle imprese? Tardi

Avevamo già scritto in questo articolo sul decreto aprile e su come il premier Conte con grande ottimismo aveva annunciato la grande “potenza di fuoco” che avevano messo a disposizione delle imprese grandi e piccole italiane. La sensazione data dal discorso era di aiuti, anche se in realtà sono prestiti ed indebitamenti, che sarebbero arrivati rapidamente e senza tanti incartamenti e burocrazia. La realtà purtroppo, quando si parla di coronavirus, è sempre ben diversa da quella che ci prospettano.

Già ieri molti imprenditori hanno chiamato le proprie banche per sapere come accedere a questi prestiti, sentendosi però rispondere che ancora gli istituti bancari non hanno alcuna direttiva a riguardo. Si, perchè al contrario di quello detto da Conte, il presidente dell’Associasione Bancaria Italiana Antonio PAtuelli ha chiarito che tutta la procedura deve essere accettata dall’ Unionie Europea. Patuelli ha detto che probabilmente le procedure saranno perfezionate per dopo Pasqua.

Ha anche anticipato che molto probabilmente l’accesso a questi prestiti sarà abbastanza snello, ma comunque non così automatico e di diritto da come sarebbe potuto apparire dal discorso di Conte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.