Differenza e caratteristiche mascherine coronavirus

Di mascherine se non sono viste di tutti i tipi e di tutte le fatture: professionali, da infermieri, autocostruite, fatte con le bottiglie, ffp2 o ffp3. In questo articolo vediamo un po’ di quale caratteristica ha ogni singola mascherina

Mascherine chiurgiche: è una mascherina di protezione blanda, va bene per la protezione preventiva in ambienti con una accertata bassa carica virale. Può quindi essere utilizzata per uscire all’aperto, andare a fare la spesa. Naturalmente si può utilizzare solo se non si è contagiati.

Mascherine ffp2 con il filtro: Questa mascherina è ad alta protezione e va benissimo per proteggersi dal covid19. C’è da specificare che le mascherine con il filtro proteggono l’utilizzatore, ma non gli altri. Il filtro infatti filtra l’aria in entrata, ma non quella in uscita. Se si è contagiati, quindi, si rischia di diffondere il virus.

Mascherine ffp2 senza filtro: Questa mascherina è come quella con il filtro solo che il filtraggio dell’aria avviene in entrambe le direzioni. Può quindi essere utilizzata anche da persone affette da coronavirus, in quanto il patogeno virale non è in grado di uscire dalla mascherina.

Mascherine ffp3: Questa mascherina è ad altissima protezione e può essere usata in qualsiasi ambiente, anche ad alta carica virale come ospedali o stanze di ammalati. Anche in questo caso la protezione è in entrambe le direzioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.